Tra le statue del Museo delle Cere di Roma

MADAME TUSSAUDS” DI ROMA O SEMPLICEMENTE MUSEO DELLE CERE
PASSEGGIATINA TRA LE STATUE di alcuni dei personaggi più famosi del presente e del passato

Un’afosa giornata di giugno e mille itinerari diversi: visitare Roma è più faticoso del previsto, ma io sto ancora fissando il bicchiere vuoto ricordando la spremuta d’arancia che mi sono scolata due minuti prima, la più buona che io abbia mai bevuto (presa a 2 euro dalla macchinetta di un negozio di giocattoli. No, non sto scherzando).

Rimango nei miei ricordi fino a quando non noto un cartello: “MUSEO DELLE CERE”. Cioè, Madame Tussauds levati proprio. Inutile dirvi che dopo due secondi ero già in fila alla cassa. O meglio, davanti alla cassa, perché della fila non c’era nemmeno l’ombra. Mah. (La cosa positiva è che avendo il Roma PASS ho pagato un prezzo ridotto, 5 euro invece di 9). 

Il museo conta 10 sale e la varietà dei personaggi proposti è molto ampia. Nella prima sala è rappresentata l’ultima seduta del Gran Consiglio fascista, con Mussolini e i più alti gerarchi fascisti. Seguono poeti, personaggi storici, del mondo dello spettacolo e sportivo, alcuni Pontefici, musicisti e la Bella Addormentata.

Un parere sincero? Non mi ha entusiasmata per niente.
Alcune statue sono ben fatte, ma altre lasciano davvero a desiderare (in più quando sono andata io erano ricoperte di polvere). L’idea di partenza era molto valida, sono presenti molti personaggi che hanno letteralmente fatto la storia, ma non c’è nessuna connessione logica tra le varie sale (se era prevista per lo meno). E poi il prezzo del biglietto è chiaramente troppo elevato per un museo così microscopico, tempo 10 minuti e l’hai praticamente girato tutto!

Se lo consiglierei? Forse solo a chi possiede un Roma PASS, perché non credo valga tutti i 9 euro che chiede. Però per carità, una visitina non la si nega a nessuno!

You may also like...

Rispondi